Vai al contenuto

La paura – Paolo Giardelli

21/03/2020

Paolo Giardelli – da internet

Lupi, lupi mannari, streghe, spiriti, fantasmi: nel corso dei secoli la paura ha rivestito i panni “materiali” di queste e altre emanazioni. Immaginario popolare, potere laico e religione ufficiale (cristiana ma non solo) si intrecciano in un groviglio di credenze, supposizioni fantasiose, incrollabili certezze e riprovevoli  pregiudizi alimentati da un sentimento tanto primordiale quanto connaturato nell’animo umano: la paura.

Paura che da semplice emozione – umana  e non – che prepara il corpo alla lotta o alla fuga, diventa strumento di controllo e di potere nelle mani di chi sa gestirla, alimentarla e indirizzarla verso i “nemici” o, più semplicemente, i “diversi”. E allora saranno vittime della paura i lupi, le donne accusate di stregoneria, i “diversi” intesi come deboli di mente o  afflitti da tare psichiche o fisiche. Alla cronaca e all’esposizione di processi per stregoneria in Europa e in Italia si sommano le testimonianze raccolte dall’autore nelle campagne e montagne della Liguria. Testimonianze ingenue e semplici, che potrebbero fare sorridere nel loro candore, eppure ci avvertono che la paura è sentimento antico, che resiste e si trasforma nei secoli, tanto da serpeggiare tuttora nella società tecnologica e virtuale di oggi. Rivolta non più a lupi mannari e streghe, ma ad altre categorie sociali, colpevoli sol di avere diverse storie e origini alle spalle.

 

”La paura”

Paolo Giardelli

Pentagora

Caselle Torinese, 20 marzo 2020. Cielo azzurro che sbiadisce nel pomeriggio, in attesa del freddo di un inverno tardivo ed estemporaneo

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: