Vai al contenuto

Romanico – i.b.d.m.

30/12/2019

Chiamatemi indeciso, ma ogni stile architettonico del passato mi lascia sensazioni e sentimenti diversi. Il gotico del Nord mi sorprende, con i suoi slanci verso il cielo. Il barocco piemontese, quello di mattoni rossi, mi riscalda il cuore con la sua massiccia levità. Ma quello che mi incanta è il romanico semplice e sincero delle mille chiesette e pievi che si incontrano nell’Astigiano, piazzate su cocuzzoli o rilievi ove, oramai, restano solinghe a sorvegliare vigne e selve. Edifici semplici e spogli, se visti da lontano, con le fondamenta ben conficcate a terra, ma che rivelano dettagli sorprendenti e spesso umoristici ad uno sguardo più attento. Come quel certo omino a testa in giù, a San Secondo di Cortazzone…

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: