Vai al contenuto

Le braci – Sandor Marai

20/12/2019

In un castello ungherese il vecchio generale attende un ospite, amico di infanzia e giovinezza che quarantuno anni prima se ne è andato improvvisamente ai Tropici.

Una fuga precipitosa che ha lasciato il segno nelle vite di tre persone. In un crescendo di tensione, in un intenso soliloquio che occupa metà del libro, il generale ci accompagna attraverso sentimenti e sensazioni che bruciano sulla carta e nel cuore di chi legge. Due domande devono essere poste all’ospite misterioso, ma le risposte potrebbero anche non esserci. Su entrambi, di scorcio, il fantasma di una donna.

Incentrare un libro su un monologo, calibrare la tensione fino all’ultima pagina del libro è un’opera sovrumana, nella quale l’autore riesce benissimo. Terminato un capitolo, ci si butta a capofitto nel successivo, per non smarrire il filo di pensieri che attraversa tutto il lavoro. Un grande maestro, una splendida rivelazione.

 

”Le braci”

Sandor Marai

Adelphi

Caselle Torinese, 20 dicembre 2019.  Tra le piogge di un tiepido inverno

One Comment leave one →
  1. 23/12/2019 14:10

    Adoro Marai!

    "Mi piace"

Rispondi a liveeread Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: