Vai al contenuto

Duemila metri della nostra vita – Cesare e Fernanda Maestri

30/09/2019

Cesare Maestri lo si accoglie tutto così come è e come è stato: fortissimo alpinista e uomo di vitalità infinita ed esuberante. Quando nel 1970 viene messa in dubbio la sua prima (e unica, fino a quel momento) scalata al terribile Cerro Torre in Patagonia, Maestri si adombra nei confronti dei suo presunti detrattori e organizza una seconda spedizione in Patagonia. Lo segue Fernanda, la moglie, affranta, terrorizzata e tuttavia capace di incoraggiare, a volte contenere, sempre  accompagnare l’esuberanza del suo uomo. Il libro è un diario scritto a due mani, relativo a chi era sul Torre e a chi invece aspettava, a Buenos Aires, a Rio Gallegos, a Madonna di Campiglio. Diario in cui si intrecciano sentimenti di rispetto e di sfida, paura ed esaltazione, amore e odio. Un racconto che non è solo narrazione di una scalata, ma è un calarsi nei sentimenti di un uomo e una donna che, pur coinvolti nel loro amore, non scendono a compromessi con il mondo che li circonda.

Narrativa fluente e vibrante, non lascia indifferenti, che piaccia o meno il tono da lotta con l’Alpe che ancora nel 1970 intesseva la retorica alpinistica.

“Duemila metri della nostra vita”

Cesare Maestri, Fernanda Maestri

Garzanti

 

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: