Vai al contenuto

I cigni selvatici a Coole – William Butler Yeats

05/09/2018
tags: ,

William Butler Yeats

 I cigni selvatici a Coole

Gli alberi sono nella loro bellezza autunnale
Asciutti i sentieri del bosco
L’acqua nel crepuscolo d’ottobre
Riflette un cielo immobile;
Sull’acqua che cola fra le pietre, sono
Cinquantanove cigni.

Diciannove autunni mi raggiunsero
Dal tempo primo che li contai;
Li vidi, prima di finir la conta
Improvvisi levarsi
E sperdersi ruotando in grandi cerchi franti
Sulle ali rumorose.

Ho ammirato quelle creature splendenti
E ora è triste il mio cuore.
Tutto è mutato da quando, al tramonto,
Su questa riva, la prima volta,
Udii scampanare le loro ali sul mio capo
Quando con passo più lieve andavo.

Ancora insaziati, amata e amante
Remano nelle correnti
Fredde e amiche, o scalano l’aria;
I loro cuori non sono invecchiati;
Passione o conquista, dovunque vadano,
Raminghi, ancora li accompagna.

Ora galleggiano nell’aria immobile,
Bellissimi e misteriosi.
Quali giunchi eleggeranno a nido,
O su quali rive, di lago o stagno,
Allegreranno occhi umani, quando,
Al risveglio, capirò che son volati via?

 

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: