Skip to content

Alzati e cammina – Luigi Nacci

22/06/2016

viandanteUn libro scabro che si rivolge a chi è insoddisfatto, incerto, indeciso. Un autore brusco, che non concede tempi di attesa o riposi, e anche quando dice che ti lascerà in pace in realtà sai benissimo che  arriverà puntuale e crudele.

Eppure potrebbe essere l’unica maniera per far si che ognuno di noi – tutti noi – ci lasciamo dietro pesi e masserizie che ci inchiodano a mille bisogni e false paura e non ci consentono di affrontare a viso aperto lal vita nomade che fluisce fuori di noi.

Alle molte docce fredde forse occorrerebbe fornire un atteggiamento meno intransigente e direttivo: non a tutti è dato di poter lasciare le porte di casa aperte o invitare i vicini, ci sono luoghi, modi e sistemi che non basta dire “viva la viandanza e la libertà” per poter sovvertire o anche solo leggermente cambiare.

Manuale senza scorciatoie? Va bene, caro, autore e cari commentatori entusiasti, tenete presente che però, a proporre una via diritta e faticosa, ci si può anche trovare tremendamente da soli. Sarà, ma il vecchio adagio “Esageruma nen” mi si propone sempre di fronte a messaggi e metodi così drastici e risolutivi.

“Alzati e cammina”, di Luigi Nacci – Ediciclo Editore

22 giugno 2016 – prima sera d’estate in cui il fresco cede il  posto al caldo e anche un po’ di afa

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: