Skip to content

Alla ricerca della pietra serpente – Musinè

10/04/2016

blog_IMG_0359Già ne avevo avuto il sentore qualche tempo fa, sopra a Levone, che questa sarebbe stata una stagione particolare, in cui alla goduria della neve avrei sovrapposto  la ricerca della pietra serpente, intrecciando motivi professionali a momenti di puro svago. Pietra serpente? Sì, il serpentino, roccia metamorfica figlia delle peridotiti della crosta oceanica e madre – non sempre – del famigerato amianto crisotilo. Basta guardarsi attorno e si scopre che tra Valli di Lanzo e Val di Susa se ne trova fin che se ne vuole. E così stamani la scelta della ricerca cade su Val della Torre, più precisamente dal Truc del Brione. Un occhio alle rocce, e uno attorno. Il sentiero sale in un bosco fresco, abitato da caprioli mattacchioni, fino al cocuzzolo del Monte Calvo, dove sta una cappella dedicata alla Sacra Famiglia. Da qui si scende a una selletta, prima di attaccare il salitone verso il Musinè. C’è tempo per visitare le cave di magnesite di Casellette, fenditure di terra gialla e rossa intessuta di venette bianche di magnesite e opale. Poi, visto che la vetta del Musinè sembra solo lì, mi incammino per la cresta. Sole, caldo, vento tiepido, roverelle e pini contorti sempre più secchi. A terra un tripudio di Dafne, Muscaris, Dente di Cane e una Euphorbia Gibelliana, specie unica al mondo, tutelata nella vicina riserva del Monte Lera. Questo lato del Musinè è poco battuto, lo si vede dal sentiero meno marcato, ma lo preferisco alla salita monotona da Caselette. Quando la pendenza si attenua si arriva al Pian d’la Feja e al successivo Pian d’la Cisterna, dove il verde e il fresco riprendono il sopravvento. Dal Musinè la vista spazia su una pianura velata di foschie e sui monti che portano parrucche vaporose. Il tempo è tiranno, conviene scendere e riempirsi le tasche di sassi. La pietra serpente è stata trovata? Si, anche se l’amianto più pericoloso del Musinè è una vasca di eternit, abbandonata poco oltre la selletta del Monte Calvo…

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: