Skip to content

Acqua fresca – Colle Lunella, passando per Richiaglio

04/05/2014

primavera alpinaQuando la neve alta sui monti regala cattive sensazioni e i primi caldi stagionali inducono a indugiare nel letto, non c’è nulla di meglio di una robusta passeggiata nei boschi ormai verdi di primavera per ritemprarsi e riposarsi. Che poi il riposo è relativo, se la breve passeggiata diventa una discreta marcetta da Toglie a Richiaglio, Colle Lunella, Colle Grisoni e ancora Toglie… ma è così, in compagnia degli infaticabili Giacomo e Bernardo capita anche questo!

La mulattiera da Toglie a Richiaglio è un inno all’acqua, che scorre a pochi metri di distanza impetuosa e fa risuonare le volte verdi dei noccioli. Da dove arriva? dove va? perchè non si ferma? I prati che annunciano Richiaglio parlano già di primavera inoltrata. Nel paese poche case aperte, diverse rovine, tra le quali la chiesa (ma il campanile indomito batte ancora le ore). La mulattiera verso Colle Lunella è fatta da blocchi colossali e non ha nulla da invidiare a quelle più gettonate delle strade di caccia reali.  Prima delle case di Morinera un bosco di faggi risuona dei latrati dei caprioli. Gran rumore di passi, frasche che sfrigolano, ma non si vede null’altro.

Colle Lunella, un aquilone che vola tra piano e monte, di fronte la pianura e alle spalle le montagne di Lanzo;  imponente il Gran Paradiso, bianco di neve fresca.

Un sentiero conduce a Colle Grisoni, da dove si intravvedono, in basso i tetti di Toglie. Il vallone è aspro e inquietante: pietraie enormi di blocchi rossi contendono lo spazio alle giovani betulle, in un rimbombare di acque sotterranee che emergono a tratti dai bordi di questi draghi di roccia immobile, per poi sparire. Dove viene, dove va quest’acqua birichina? Un gallo forcello vola via da sotto i nostri piedi con un frastuono da reattore, e ancora non sappiamo chi si è spaventato di più. Nonostante l’acqua, il vallone è brullo e desolato, un posto da capre e lucertole. Merito dei metalli pesanti rilasicati poco alla volta da queste rocce ferrigne. Ad un tratto una roccia issata a guisa di menhir, o stele. Scherzo, segnavia preistorico, termine di proprietà? la superficie non rivela nulla. Più in basso, al cambiare del sottosuolo, esplode finalmente il bosco fresco di frassini e noccioli. Una strada sterrata porta a Toglie e di lì all’auto. Giro chiuso, spirito rinfrancato dalla giornata di sole, di vento e di sapore di primavera.

Grazie agli infaticabili Giacomo e Bernardo e agli amici CamosciBianchi che con questo articolo hanno data la stura alla fantasia e alla camminata

Annunci
3 commenti leave one →
  1. Beppeley permalink
    05/05/2014 11:41

    E così finalmente hai fatto il giro di cui avevamo parlato qualche tempo fa!

    Grazie per la citazione del mio post scritto sui camosci.

    Quanto ci hai messo a fare tutto il giro?
    Hai visto qualche gerla?

    • 05/05/2014 12:11

      Partiti ore otto da Molar del Lupo, rientrati all’auto ore 14.30. Con sonnellino su panca in legno nel vallone delle Toglie e diversione dal colle grisoni su cocuzzolo per gustare meglio il panorama! Viste due gerle addossate a una casa prima di richiaglio. Nelle prossime sere rilettura dell’articolo di ariela (faccio tutto al contrario, ma riesco solo così di questi tempi…)

      • Beppeley permalink
        05/05/2014 18:22

        Ecco delle microstorie (documentate da foto) che vorrei leggere quando vai in giro, ovvero quelle dei sonnellini in montagna che non perdo l’occasione per farli perché li trovo risotoratori come non succede mai in quattro mura.

        Ricordati! La prossima volta devi raccontarmi della montagna che prende (tanta fatica…) ma che dà anche.

        🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: