Skip to content

Ferro recente – Marcello Fois

13/12/2013
tags: ,
Marcello Fois

Marcello Fois

Il romanzo d’esordio di Marcello Fois ci consegna spietato ad una Sardegna che non conosciamo. Lontano dagli stereotipi del mare cristallino o del pastore sperduto tra i monti, incontriamo una galassia di uomini e donne di una città (Nuoro) agitati da pulsioni, desideri, speranze e disastri degli anni ’80 e ’90.

A rimescolare le carte e far riaffiorare vicende che in molti sembravano aver dimenticato sarà il ritrovamento di due cadaveri, orrendamente massacrati e pietosamente ricomposti, ad uno stazione di servizio. Uomini e donne si dovranno confrontare con il loro passato e il loro futuro, in una girandola di stati d’animo sussurrati e tormentosi, in cui ognuno giocare una partita a carte tragica, soprattutto contro se stesso.

Alle motivazioni politiche generali si assommano le resistenze – e connivenze – di un processo epocale, di quando la Sardegna viene suo malgrado colonizzata dai denari in arrivo dal Continente, votati alla edificazione e “valorizzazione” delle sue splendide coste. A questo punto si capisce anche il perché del titolo e della citazione iniziale, “Ferro recente”, che indica l’ultima fase della civiltà nuragica prima della soggezione a Roma.

“Il ruolo dei periodi di declino è di mettere a nudo una civiltà, di smascherarla, di spogliarla delle sue seduzioni e dell’arroganza legata alle sue realizzazioni”

E.M. Cioran

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: