Skip to content

Leggende delle Alpi – Maria Savi-Lopez

24/03/2013
Leggende delle Alpi

Leggende delle Alpi

La storia di Maria Savi-Lopez meriterebbe da sola un libro. Nata a Napoli nel 1846, arrivò in Piemonte giovanissima al seguito del padre esiliato per motivi politici.

Qui giunta ebbe modo di forgiarsi una cultura eterogenea ed enciclopedica – nel senso migliore del termine – nell’ambito della quale ebbe modo di dare libero sfogo alla sua fervida intelligenza e curiosità intellettuale. Rimasta vedova in giovane età con un figlio settenne trovò appunto nella produzione letteraria i mezzi economici per mantenere libertà e indipendenza.

Nell’ottica della ricerca culturale e nella passione per i luoghi “alti” si inseriscono le “Leggende delle Alpi”, opera enciclopedica che raccoglie e accenna miti, tradizioni e leggende di tutto l’arco alpino. Non uno sterile elenco di miti, visti con l’occhio compiacente del letterato “alto” che considera con sufficienza i racconti superstiziosi dei montanari, ma un’analisi attenta che si addentra nel confronto e nella comparazione tra medesimi racconti ritrovati a centinaia di chilometri di distanza, lasciando il desiderio di approfondimenti successivi.

Se l’analisi scientifica è figlia del suo tempo (siamo alla fine dell’800), e quindi rivela gli entusiasmi ed i limiti delle prime ricerche etno-antropologiche, l’opera è avvincente sia per il linguaggio sia per lo spirito di stupore e di meraviglia dispiegato nell’illustrare racconti e leggende di draghi, valli incantate ed esseri misteriosi.

Spirito ed intendimenti perfettamente sintetizzati dall’autrice stessa nella introduzione

Ma all’uomo che non abbia la fantasia morta e il cuore gelido piaceranno sempre i meravigliosi racconti che possono allettarlo, e mentre ammirerà le dotte dissertazioni, che toglieranno ad una reminiscenza mitologica, ad un fatto storico la grandezza leggendaria acquistata nel volgere dei secoli, ricorderà con profonda compiacenza le leggende, e non saprà mai dimenticare l’affascinante poesia

Annunci
4 commenti leave one →
  1. serpillo1 permalink
    25/03/2013 12:09

    Anche tu, GP, folgorato da questa grande donna!

    Mi piace

  2. Beppeley permalink
    24/03/2013 11:04

    Post perfetto mentre mi gusto un caffè nel bellissimo posto tappa Gta “Les Montagnards” ammantato di bianco.

    Mi piace

    • 24/03/2013 11:07

      Wow! ci sono stato con due colleghi prima di Natale, in un giorno infrasettimanale, con il locale tutto per noi! Ancora complimenti alla cucina.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: