Skip to content

Intermezzo a Parigi

13/07/2012
tags:

A cavallo tra giugno e luglio ci siamo concessi una piccola vacanza in quel di Parigi. Proprio solo quattro giorni che sono volati via in un attimo, giusto per toglierci un po’ dal caldo di Torino e dalle infinite diatribe e rumori su spread e crisi e via discorrendo.

Caterina di fronte al Louvre

Abbiamo trovato giornate di sole, una folla multicolore, una città grandiosa e ben salda nella sua grandezza. Cosa è piacuito di più a Caterina? La Torre Eiffel, senza dubbio. Aggiungiamo le corse in metrò, le baguette ripiene di prosciutto sgranocchiate sugli scalini del Museo d’Orsay o all’ombra dei platani di Montmartre, le mille statue che ornano la facciata di Notre Dame, la vista del mare di nuvole dall’aereo. Insomma, quattro giorni di liberazione dagli affanni quotidiani, impegolati in vicende del tutto diverse dal solito (come si infila il biglietto del metro? quanti ingressi ha il Louvre? perché all’aeroporto CDG dopo la lettera B viene la D? perché scrivono “Restaurant ” se poi non si può cenare? che c’è in quell’involtino?)

Per tutte le vostre curiosità vi rimandiamo al sito di Turisti per caso dove è alloggiata la nostra relazione. Da questa parte, invece, per una scelta di fotografie.

Annunci
2 commenti leave one →
  1. serpillo1 permalink
    16/07/2012 07:45

    Parigi e’ sempre Parigi… avete sentito Quasimodo suonare le campane? ;-

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: