Skip to content

Punta Maria – l’attimo che passa

02/04/2012

Salire a Punta Maria è sempre stato un rebus. Ad aspettare troppo si corre il rischio di trovare il canale d’Arnas impraticabile, il che significa fare lo slalom tra rocce, scaglie di ghiaccio, mucchi di neve fradicia. Il tutto sul ripido e ravanoso.

A volersi muovere troppo per tempo  ci si confronta con la strada chiusa e un’ora – un’oraccia… – di sfacchinata supplementare da Balme. Per tacer del dislivello aggiuntivo. Insomma, già a mettersi in moto c’è da pensare e valutare.

A meno che…

A meno che non arrivi la dritta da un amico, che ci informa che la strada è già aperta (evviva!), che il canale è in splendide condizioni (evviva evviva!) e che… non possiamo fare a meno di andare (triplo evviva!)

E quindi via! La strada in effetti è aperta, il canale di Arnas è davvero ricoperto da un firn a cinque stelle extralusso, la giornata tiepida ci mette le ali agli sci. Dopo il canale risaliamo una serie di dossi fin sotto il Colle di Arnas, che si rivela meno ostico dei miei ricordi estivi. Una breve discesa sul ghiacciaio e poi c’è ancora da salire fino al culmine della cresta nevosa delle Rocce Rosse, lasciando alle spalle e più in basso il dentino roccioso di Punta Maria.

Unica nota dolente di una gita grandiosa: il vento di sabato ha “cartonato” la neve sul ghiacciaio. Peccato, ci tocca mordere il freno, così come appena sotto il colle. Freno che molleremo di brutto giù per il canalone, dove il firn perfetto ci illude di saper sciare bene anche sul ripido. Tanto che, voltandoci indietro e scaricando le foto,  ci sentiremo davvero in gamba. Merito dell’aver colto l’attimo che passa. Su Gulliver i dettagli tecnici.

 

Annunci
2 commenti leave one →
  1. 06/04/2012 14:02

    Davvero! ancora grazie per la dritta, se non fosse stato per te l’avrei messa in pista chissà quando… e con che condizioni?
    A buon rendere!
    gp

    Mi piace

  2. 02/04/2012 20:13

    Bravi!
    Davvero questione di attimi lo scialpinismo.
    Anche un amico salito domenica mi ha detto che soprattutto sul ghiacciaio la neve era ormai molto crostata dal vento, probabilmente più di come l’ho trovata io sabato.

    Certo che è davvero una gran bella gita questa P.ta Maria!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: