Skip to content

Rochers Charniers en boucle

11/03/2012

Trasferta in terra di Francia a pochi passi dal confine con l’Italia. Da Monginevro (…ooops, Mont- Genevre) seguiamo il Vallone des Baisses fin quasi al suo culmine, al Col des Freres Mineurs.

Però… poco prima di raggiungere il Colle si piega a destra e per una lunga serie di pendii via via più ripidi si arriva ai Rochers Charniers (Le Rocche del Carnaio).  Le poche velature non nascondono nulla dello spettacolo sfolgorante delle cime attorno, dal Delfinato alla Val di Susa al Viso che occhieggia in lontananza. Bello, splendido, ma il meglio deve ancora arrivare. Implacabile alle 11.30 Orfeo calza gli sci e ci invita a seguirlo. Scenderemo giù per il ripidissmo pendio che ci porterà al Pian dei Morti, ad incrociare la vecchia militare che saliva da Fenils verso lo  Chaberton. Le condizioni della neve sono splendide, neve trasformata che asseconda la sciata e ci fa arrivare entusiasti fino al termine della discesa. Fantastico! Così ci peserà meno ripellare per raggiungere il Colle dello Chaberton.

E di lì ancora una sciata imperiale per portarci…. dove un’insperato aiuto ci consentirà di….. per arrivare al tavolino dell’Uget, sempre imbandito e sempre sgomberato con velocità e determinazione, come la gita di oggi.

Annunci
One Comment leave one →
  1. serpillo1 permalink
    19/03/2012 15:01

    Chapeau!
    (,,,,cosi’ non stono col mio commento in Italiano ;-)) )

    Serpillo1

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: