Skip to content

Il peso della farfalla – cacciatori e selvatici su per la Torre d’Ovarda

14/02/2011

Dal libro di Erri De Luca.

Un vecchio camoscio, un vecchio cacciatore, alle soglie dell’inverno. Tutti e due sentono che la fine di un’epoca si avvicina. Il peso delle stagioni si fa sentire nelle ossa e nel cuore, ma entrambi hanno un compito da svolgere prima che la neve copra le cime dei monti. Un gesto da re, da vero re dei camosci. E quando tutto sembra essersi compiuto, una minuscola e insignificante creatura farà compiere ancora un giro alla ruota dei destini.

Contate le parole di una qualsiasi frase di Erri De Luca. Dieci, quindici, al massimo venti. Ogni frase è netta e precisa come un vetro infranto. De Luca tratta le parole come i sassi che stanno nel palmo di una mano. Li ripulisce con cura dalla sabbia e poi li lancia uno alla volta, con precisione. E’ una scrittura spezzata che ti costringe a fermarti tra i punti e rielaborare, sistemare, riflettere. Si sente il respiro dell’uomo che è passato attraverso il ferro ed il fuoco di tanti mondi e mestieri, che sa cosa è il lavoro duro e mette nello scrivere la stessa intelligenza del bravo artigiano.

Così, di punto in punto, percorriamo le vite dei due re solitari avviati verso il declino. Un libro che sembra un testamento, o una confessione.

Signori della montagna

Nel leggere il libro la mente correva alle sagome degli stambecchi che popolano le pendici della Torre d’Ovarda. Sicuri della loro potenza, i musi protesi nel vento, fermi ad aspettare la tempesta imminente alle soglie dell’inverno. Pochi giorni dopo la neve avrebbe ricoperto le cenge dove si muovevano sicuri. Eppure la loro calma era il segno di un perfetto adattamento all’ambiente, che noi uomini veloci e superficiali, con i nostri windstopper, goretex e vibram, non avremmo mai raggiunto. O compreso. Unica possibilità, la veloce toccata e fuga, sulle cime inospitali a cavallo tra le valli di Lanzo.

Annunci
One Comment leave one →
  1. alessio permalink
    16/02/2011 11:02

    il libro ” il peso della farfalla”, l’ho letto meno di un mese fa’, molto bello, alla fine e’ scesa una lacrimiccia

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: