Skip to content

L’italiana – Heimat

22/07/2010

Il titolo originale è “Die Walsche”, il termine dispregiativo con cui in Alto Adige i tedeschi definiscono gli italiani. E qui, in questo capolavoro di Zoderer, il disprezzo ci sta tutto. Olga, una ragazza sudtirolese, torna al paese natio per i funerali del padre. E’ fuggita anni prima assieme alla madre, per tagliare i ponti con il campanilismo e la diffidenza di un remoto paese di montagna. Peggio che mai, adesso sta con un italiano, che gestisce un bar nella zona industriale di Bolzano.

Joseph Zoderer

Ci sono motivi sovrabbondanti per parlare di taglio con il passato, di campanilismo, di chiusura sociale (e culturale?).  Non dimentichiamo che gli Altoatesini (o Sud Tirolesi) sono transitati passati attraverso il dilemma delle Opzioni, a causa delle quali venne chiesto alle “minoranze” tedesche e ladine del Sud Tirolo di scegliere tra il rimanere in Italia o l’espatriare in Germania/Austria.

Lo stesso Zoderer è figlio di “optanti”, che dopo la Seconda Guerra Mondiale rientrarono in Tirolo.

Per ritornare al romanzo, in sottofondo si dibatte il concetto di Heimat, inteso come luogo degli affetti o “Piccola Patria”. Dov’è, dove sta questa piccola patria, nel cuore degli uomini? Olga, la protagonista, non lo sa, e questo è il suo dolore profondo e non confessato. Anche per Zoderer la risposta è ambigua, poiché è andato e tornato dal confine più volte. Per il contadino, secondo Zoderer,  forse è diverso: Heimat è il mucchio di letame su cui si può sedere.

Il concetto è  scivoloso. Cosa è, per ognuno di noi, la propria Heimat?  Personalmente non lo so. E’ un sentimento nebuloso che si sfuma attraverso ricordi, sensazioni, rituali, tradizioni e nuove prospettive che si contrappongono alla realtà uniforme ed omologata che ci viene propinata come l’unica e migliore verità possibile. Posso dire che mi intriga  la definizione che ne dà Eva Klotz:

Heimat è la terra dove riposano i nostri vecchi  e dimorano i loro sogni

Il fatto che in italiano non esista per il concetto di Heimat un termine corrispondente la dice lunga sulla differente cura del territorio che salta agli occhi passando dai monti liguri/ piemontesi/ lombardi a quelli di Trentino e Alto Adige.

Annunci
3 commenti leave one →
  1. 26/07/2010 21:48

    @BB: il tuo soprannome è “pungolo”, vero? perché l’idea del sasso si era depositata assieme a tante altre, e tu l’hai di nuovo tirata fuori… touché!!!
    Allora, idea per racconto ispirato da barbara, aka “ossoinbocca”:
    Un santo, un ladrone, un povero di spirito ed un vanaglorioso risalgono un canalone. Parte un sasso, salta rotola rimbalza e chi colpisce? Che spiegazione danno del fenomeno gli scampati? e quello con la testa rotta? ed il sasso? Un giudice istruisce il processo (al sasso) e convoca la Natura, la Provvidenza, il Destino…

    Adesso al lavoro, GP!

    @laura: hai colto nel segno. E’ troppo poco ridurre l’Heimat ad un semplice luogo (ma quando hai citato la Quinzeina…) o una sensazione fisica (a me viene in mente l’odore del carnevale ad Ivrea – arance tritate, sudore, escrementi equini – oppure il campanone della chiesa di Castellamonte, un novembre di tre anni fa). C’è di più, c’è altro. L’intreccio di immagini, ricordi, languori, suoni, sentimenti associati a stati/eventi/persone che, come dici, molto spesso non ci sono più.
    Ciao

  2. laura permalink
    23/07/2010 22:42

    Quando torno in Piemonte alzo gli occhi e cerco il mio Heimat nel profilo della Quinzeina, ma a pensarci bene anche nella tinozza di zinco dell’orto della nonna .Tornata a casa lo cerco nell’orizzonte del mare e negli occhi del mio bimbo. Insomma credo che il mio Haimat stia nel mio cuore gonfio di sentimenti carissimi e di ricordi famigliari che purtroppo non ci sono piu’.
    Ciao tanti saluti, Laura.

  3. 23/07/2010 21:48

    Commentato Zoderer, hai poi collocato quel “sasso”?
    Sono curiosa …
    BB

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: