Skip to content

Due parole su asini e pecore

19/02/2010
tags:

“Intelligente come un asino, intraprendente come una pecora – Storie di animali, allevatori e montagna” di Marzia Verona.

Due sole parole sono riduttive, per un libro dedicato all’allevamento in montagna di mucche, capre e pecore (per non tacere di asini, cani, lupi, uomini e donne).

Se da un po’ di tempo navigate su questo blog già conoscete Marzia, in caso contrario vi rimando alle sue pagine virtuali per concentrarmi invece sul libro.

Non ho ancora deciso come catalogarlo…

Narrativa? certo, ci sono le vicende degli allevatori,  i loro problemi,  le soddisfazioni e le ansie di una attività particolare percepita come marginale e quasi al limite della “vita civile”.  I drammi di animali che nascono, vivono e muoiono.

Saggistica? magari sì, ogni racconto è l’occasione per insegnare tecniche antiche e concezioni moderne dell’alpeggio. Come aiutare una pecora a partorire, come seguire i primi passi dei “neonati”. Quali problemi ci possono essere a trasferire un gregge o una mandria dalla pianura alle montagne, e viceversa.

E’ un libro ecologista, nel senso che ci svela i collegamenti tra un prato alpino, la mucca che pascola e l’uomo che sorveglia la mandria e  tiene lontana la selva.

E’ un libro epico. Sì, proprio così, epico. Perché si raccontano vicende e traversie di un vivere vagante, ancorato agli umori ed ai doni della terra, del tempo, del flusso di giorni, mesi ed anni. E se Alessandro Baricco, in una sua geniale interpretazione, ha definito l’Odissea come un manuale ed un galateo per viaggiatori, non vedo perché dovremmo negare a questi racconti sulle transumanze la stessa aura di epicità (Ulisse infine non era anche lui un contadino ed un pastore?).

Certamente è un libro sull’amore, perché non c’è amore senza conoscenza e qui Marzia dimostra di conoscere – amare  molto bene questo mondo particolare.

Ho finito: se queste mie parole non vi hanno ancora convinti, fate un giro su questo blog, dove troverete altre recensioni e potrete incontrare direttamente l’autrice.

Annunci
4 commenti leave one →
  1. 01/03/2010 15:08

    Non fare la modesta Marzia: chi lavora con passione viene sempre premiato. Il tuo libro merita di essere letto.

    Serpillo

    Mi piace

  2. 23/02/2010 09:31

    spero di non deludere i lettori, dopo tutte queste belle parole!

    Mi piace

  3. 21/02/2010 17:22

    Bravo gp! Che bella presentazione!

    Aspetto Marzia nel CAI di Lanzo il 23 di Marzo. Sperando di essere di essere altrettanto all’altezza come presentazone nel blog dei Camosci bianchi.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: